MEETING 2010: UNA PERFORMANCE DA RICORDARE

Posted on Venerdì 3 Settembre 2010

Meeting 2010
GUARDA L’ALBUM FOTOGRAFICO su FEISBUK: http://www.facebook.com/album.php?aid=26107&id=100000289428761&l=d9c7f37083

Non so chi dei lettori c’era. Non so chi dei lettori ne ha sentito parlare. In ogni caso al Meeting di Rimini abbiamo fatto qualcosa di veramente intenso. Una presentazione dei libri che comprendeva cose di COSA SARA’ (che era il titolo della performance) e altre di AMAZING GRACE. Tanta gente, tutta molto coinvolta, ma soprattutto tanti ospiti, che erano il vero segreto e l’autentica scommessa di questo spettacolo.
Il tutto è iniziato dal DEIAN di NONOSTANTE I LAMPIONI: ne ho presentato il video, davvero suggestivo e molto avant-pop, con citazioni dai Pink Floyd (Dark side e At Pompei), dai Devo e da Elio e le Storie Tese, con quei suoni che ogni tanto ricordano John Zorn. Poi è stata la volta di Stefano RIZZA on stage che ha interpretato sempre magnificamente (il ragazzo migliora sempre anche alla chitarra) LA CASA IN RIVA AL MARE (Dalla) e LA COMPAGNIA (Mogol-Battisti, ma nella esecuzione di Marisa Sannia).
E’ stata poi la volta del primo ospite di lusso: un pezzo degli ZAFRA rappresentato da Marina e Guya Valmaggi con Angelo Casali e la chitarra di Francesco, figlio di Marina ha interpretato l’intramontabile GRAZIE ALLA VITA (di Violeta Parra).

A questo punto è anato sul grande schermi il video realizzato da Sandro CORRADI ad illustrare l’emozionante CRONACA DIVINA (di G.L.FERRETTI e dei PGR), la canzone acida e pasquale che chiude Ultime notizie di cronaca. Poi è salito sul palco un grande LEANDRO BARSOTTI che - nonostante problemi tecnici notevoli ha interpretato IL BIGLIETTAIO DEL METRO’ (di Serge Gainsbourg), canzone divertentissima e cinica sulla ripetitività senza senso dei gesti quotidiani. A questo punto spazio alla voce di Raffaella ZAGO, che ha dato vita ad una versione di ALMENO TU NELL’UNIVERSO (Lauzi per Mia Martini) che ha lasciato di sasso molti dei presenti.

Con un cd fresco di stampa, ALFREDO MINUCCI è venuto a interpretare due sue nuove canzoni, MARI’ e SI O MUNNO FOSSE ACCUSSI’, offrendo un’impronta di calore partenopeo alla performance, mentre racconta che se la sua vita è ripartita dopo anni bui, lo deve ai suoi amici del Rione sanità, quelli che gli hanno fatto vedere che la luce non si spegne mai, nemmeno quando pare tutto buio.

L’ultimo momento è stata la sferzata rock di MASSIMO PRIVIERO che ci ha regalato LA STRADA DEL DAVAI e un medely CHIMES OF FREEDOM-NESSUNA RESA MAI. Una sferzata di musica e parole, ma anche di commozione, quando a mezza voce Massimo ha detto che è venuto al Meeting perché il suo bisogno di cristianesimo è lo stesso di quelle altre migliaia di persone che sono in giro tra stand, mostre e dbattiti vari.

Finale da brivido con la ZAGO e PRIVIERO insieme per interpretare AMAZING GRACE, omaggio ad una canzone eterna scelta come titolo del terzo libro uscito per ITACA proprio nei giorni del MEETING. Che dire? Credo che tutta la gente fosse contenta, nonostante ritardi e posti subito esauriti.

Io molto contento. Ci sono già due nuovi appuntamenti: a Pesaro e a Messina. Grazie di cuore a chi fa accadere queste cose.

Walter Gatti


Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il loggin.